OLTRE 6.000 PERSONE AL DIA SOTTO LE STELLE
27-28 ottobre 2017

Come ogni anno, GECO wallpaper ha supportato l'iniziativa DIA Sotto le Stelle, il Festival di Fotografia e Arti Visive che si tene a Malpensa Fiere.

"Due giorni tra fotografia, video e realtà virtuale per la 26esima edizione del festival di fotografia e arti visive.

Un successo oltre ogni aspettativa, con almeno 6mila persone che hanno partecipato agli eventi, sia agli incontri che ai workshop. Questa è stata la nuova edizione del “Dia sotto le stelle” il festival di fotografia e arti AV che si è svolto a MalpelnsaFiere il 27 e 28 ottobre, organizzato dal negozio Andreella Photo per il 26esimo anno consecutivo.

Fotografi da tutto il mondo hanno partecipato come ospiti, portando i loro lavori fotografici e video, tra sperimentazione, innovazione e ricerca. Ma non solo: anche per gli appassionati vi sono stati diversi momenti in cui provare gli obiettivi, le luci, set posa, capire come organizzare un archivio, scegliere le luci o conoscere i propri autori preferiti. Particolare curiosità e attenzione ha destato l’angolo con i visori 360 che hanno dato la possibilità di “entrare” nell’ex carcere (oggi abbandonato) di Busto Arsizio, vedendo coi propri oggi un suggestivo spazio oggi chiuso al pubblico e in via di ristrutturazione.

«Quest’anno è venuta ancora più gente, non abbiamo un contatore ufficiale, tuttavia ci dicono che dovrebbero essere intervenute almeno 6000 persone. Al pomeriggio quasi non si camminava nei corridoi delle mostre – raccontano gli organizzatori -. Anche i seminari sono stati seguitissimi, in over Booking con 80 partecipanti a sessione». Sold out anche le due serate di proiezioni con il tutti i posti a sedere (1300 sedie) sempre occupati.
Ora, gli organizzatori pensano già alla 27esima edizione, senza dimenticare quanto passato in questi due giorni: «Le emozioni che restano, ora che le luci sono spente, sono tante e forti. Le novità sono state parecchie, perché a “Dia sotto le stelle” non si parla più solo di fotografia, ma di arti multimediali, con l’installazione di realtà immersiva coi visori VR, le multivisioni provenienti da tutto il mondo (accolte da applausi scroscianti), i seminari e la lettura portfolio ad arricchire l’offerta culturale. E poi, come sempre le mostre permanenti, le aree prodotto e gli stand dei fotoclub, tutto questo ha costituito la ricetta di questa edizione che pensiamo sarà ricordata per essere una delle più belle, complete e innovative nella storia di Dia Sotto le Stelle. Sarà un’edizione da ricordare, e che nonostante la fatica enorme, ci ha ripagati appieno, grazie all’attenzione ed entusiasmo del nostro pubblico, che ci aspetta di anno in anno, sempre più numeroso, sempre più attento»."

Varese News, 31.10.17